Perché vedere il teatro in lingua: un viaggio in nuove culture e tradizioni. Non serve il passaporto, basta un biglietto.

In Italia il teatro in lingua è ancora poco diffuso ma già alcune associazioni e scuole hanno avviato delle iniziative e programmi per la proiezione di rassegne in lingua originale dove i protagonisti sono attori professionisti bilingue.
Dunque in Italia il teatro in lingua, specialmente quella inglese, esiste e fa bene: rende familiare le lingue straniere, allena all’ ascolto, invita al viaggio.

Partecipare ad uno spettacolo teatrale in lingua, infatti, regala emozioni e sensazioni più reali e vicine al contesto rappresentato e aiuta ad immedesimarsi ulteriormente nella situazione, vivendo appieno la trama.
Noi di Panglossa – Parole, lingue, culture lo sappiamo bene: la lingua non è solo una questione di lessico e grammatica, ma è più una faccenda sensoriale.
Ascoltare un altro idioma ci permette di “assaggiare” la cultura di un altro popolo ed entrare in quella che è la sua quotidianità, le sue abitudini e i suoi tratti distintivi.
Così, in poco tempo, ritmi e sfumature insolite aprono la mente, risvegliando nuove sensazioni e papille gustative inaspettate.

Guardare spettacoli in lingua è utile e suggestivo, sia per bambini e ragazzi che per adulti: è un’esperienza che coinvolge, ammorbidisce frontiere culturali e geografiche, apre le porte a nuovi Paesi e ogni volta ci porta a intraprendere un nuovo viaggio.
Non serve il passaporto, solo un biglietto.

Dall’altro lato, lo studio delle lingue e delle letterature straniere trova infatti nello spazio teatrale un luogo d’elezione.
La fruizione del teatro in lingua si pone come strumento preziosissimo per agevolare l’apprendimento delle lingue straniere soprattutto per l’efficacia che ha sulla memoria: attraverso il teatro, infatti, vengono attivate varie sfere emotive che agevolano notevolmente la memorizzazione della lingua straniera sul piano semantico, fonetico e grammaticale.

Inizialmente può disorientare per gli accenti e suoni molto marcati e decisamente poco familiari ma spesso per favorire la visione e interpretazione, le compagnie teatrali alleggeriscono il testo senza dissacrarlo, in un equilibrio da trovare di volta in volta.

Il teatro in lingua quindi è un’occasione che unisce divertimento, cultura e apprendimento linguistico. E’ un modo per unire le proprie voci alle diverse tradizioni culturali e per cogliere la ricchezza dello studio di una lingua straniera.
Perché parlare una lingua straniera seguendo il suo spirito e il suo ritmo ci fa vedere il mondo da un altro punto di vista: il mondo attorno a noi resta lo stesso, ma le cose «appaiono un po’ diverse» e più lievi, come se su ciascuna vi fosse l’incanto del gioco e delle metamorfosi.

Panglossa – Parole, lingue, culture da sempre sostiene che l’apprendimento di una nuova lingua debba passare anche per la conoscenza delle culture e tradizioni del suo Paese cosicché la persona riesca a vivere appieno la lingua straniera alla quale ha deciso di avvicinarsi.
Promotrice della diffusione delle lingue di tutto il mondo e delle diverse culture, la nostra scuola ha deciso di promuovere iniziative ed eventi culturali con teatri o cinema locali, volti a coinvolgere le persone a scoprire gli aspetti più “intimi” e nascosti di una lingua.

Segui la nostra pagina Facebook e il nostro Magazine online per rimanere aggiornato su tutte le iniziative!